Il Polo GGB ospita ricercatori e mette a disposizione l’infrastruttura per le attività sperimentali di simulazione dei test in field nell’ambito del progetto “Controlling the mosquito vectors of malaria with engineered endonucleases”. Il progetto è finanziato da un grant della “Foundation for the National Institutes of Health” attraverso il programma “Vector-Based Control of Transmission Discovery Research (VCTR) – Grand Challenges in Global Health Initiative”.

Obiettivo del progetto è la realizzazione di “Homing Endonuclease Genes” (HEG) modificati in grado di essere trasferiti di generazione in generazione nelle zanzare. I geni HEG si trovano nei funghi e in altri organismi e si diffondono nelle popolazioni codificando un enzima che riconosce sequenze bersaglio e taglia alcuni cromosomi non contenenti una copia del genere. Grazie al sistema di riparazione del DNA, il gene che codifica per HEG viene copiato nel sito di taglio del cromosoma convertendo un eterozigote in un omozigote. L’obiettivo del progetto è di modificare la sequenza specifica riconosciuta dall’HEG in modo tale che l’enzima riconosca e distrugga geni chiave coinvolti nella regolazione e nella differenziazione di zanzare femmine.