Il Polo GGB è coordinatore e partner di due progetti finanziati dalla Regione Umbria (Programma Sviluppo Rurale – Misura 124). L’obiettivo è di favorire lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nei settori agricolo, alimentare e forestale agevolando l’accesso ai risultati della ricerca e la loro diffusione ed applicazione.

 

Progetto: Cow are you?

Diagnostica molecolare in stalla

  • Polo d’Innovazione di Genomica, Genetica e Biologia Società Consortile R.L. (partner leader)
  • Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Umbria e delle Marche
  • 3A – Parco Tecnologico Agroalimentare dell’Umbria – Soc. Cons. a R. L.
  • Società Agricola Agritosti ss
  • Azienda Agricola Ceccagnoli Alberta
  • Torre Bisenzio SAB srl
  • Allevamento Alessio Cassano sas
  • Azienda Panella Andrea
  •  Miglioramento della qualità alimentare attraverso l’implementazione di un sistema di controllo dello stato di salute degli animali nelle aziende zootecniche.
  • Introduzione di pratiche diagnostiche sanitarie che riducano i tempi di diagnosi e trattamento in ambito di aziende zootecniche.
  • Trasferimento di conoscenze tecniche e scientifiche a personale tecnico e/o veterinario a operatori aziendali sulle pratiche innovative legate al controllo delle malattie respiratorie e alla loro diagnosi rapida.
  • Attività di supporto alla sperimentazione da parte delle aziende in seguito al monitoraggio dello sviluppo delle principali malattie respiratorie nei bovini giovani, effettuando saggi diagnostici alla comparsa dei sintomi.
  • Tutoraggio aziendale e supporto tecnico nel corso del quale un esperto nel campo della diagnostica seguirà i tecnici aziendali nel corretto utilizzo dei dispositivi diagnostici affiancandoli nella prima fase del progetto e successivamente effettuando dei controlli periodici per la messa a punto dei saggi.
  • Saggi di controllo in laboratorio attraverso le metodiche tradizionali ed il saggio rapido. Confronto dei risultati ottenuti ai fini della valutazione dell’efficienza e dell’applicabilità del test rapido in stalla.
  • Organizzazione di eventi di formazione e di diffusione dei risultati.
La validazione della diagnosi molecolare in stalla, in caso di esito positivo delle prove che saranno effettuate nel corso del progetto, apre la possibilità di implementare tali metodiche per il controllo di numerose malattie in tutti gli allevamenti attraverso la diffusione delle pratiche sperimentate. Ciò apre altresì la possibilità di applicare questi saggi anche presso studi veterinari con laboratori scarsamente attrezzati e/o diffonderli anche in quei territori dove la dotazione strumentale dei laboratori è generalmente scarsa come nei paesi in via di sviluppo.

Progetto: Inside-Olive-Oil

Innovazione nella tracciabilità molecolare e nella valutazione della qualità per l’individuazione dell’origine degli oli extravergini di oliva dell’Umbria

  • 3A – Parco Tecnologico Agroalimentare dell’Umbria – Soc. Cons. a R. L.
  • CNR – Istituto di Genetica Vegetale, UOS-Perugia (CNR-IGV)
  • UNIPG – Dipartimento di Biologia Cellulare Ambientale (UNIPG-DBCA)
  • UNIPG – Dipartimento di Scienze Economico-Estimative e degli Alimenti (UNIPG-DSEEA)
  • APROL Coldiretti
  • Polo d’Innovazione di Genomica, Genetica e Biologia Società Consortile R.L. 
  • Azienda Agricola Lottanti Francesca
  • Azienda Agricola Benedetti Agostino
  • Azienda Agricola Petesse Maria Angela
  • Azienda Agricola Decimi di Segoloni Romina
  • Cooperativa Oleificio Pozzuolese
  • Società Semplice Agricola San Romualdo di Bocchini A.D.V.
  • Cooperativa Oleificio Coltivatori Diretti di Amelia Soc. Coop. Agr.
  • Azienda Agricola Appolloni Paolo
  • Valorizzazione del patrimonio varietale aziendale finalizzato all’ottenimento di oli con marcate caratteristiche regionali;
  • miglioramento delle caratteristiche qualitative degli oli prodotti;
  • caratterizzazione chimica e molecolare della composizione varietale degli oli;
  • controllo dell’assenza di eventuali varietà contaminanti negli oli di oliva umbri;
  • implementazione di nuovi metodi di comunicazione delle informazioni sul prodotto.
  • Verifica del patrimonio varietale delle aziende coinvolte 
  • Applicazione di marcatori olio-specifici alle varietà utilizzate per la produzione degli oli (coinvolgimento del Polo GGB per attività di genotipizzazione mediante sequenziamento con piattaforme Illumina e Life Science, Applied Biosystem, Ion Torrent)
  • Accertamento della composizione varietale degli oli
  • Analisi delle caratteristiche qualitative degli oli
  • Miglioramento delle caratteristiche qualitative degli oli
  • Implementazione di nuove strategie di comunicazione del prodotto
  • Diffusione dei risultati
  • Miglioramento della qualità del prodotto mediante interventi sulla filiera produttiva e la valorizzazione delle varietà locali;
  • Certificazione della composizione varietale degli oli mediante applicazione di strumenti di analisi molecolare;
  • Certificazione della composizione degli oli in termini di acidi grassi e sostanze fenoliche e volatili e costruzione di un modello statistico per la classificazione degli oli in base all’origine geografica e varietale;
  • Implementazione di azioni di sostegno e potenziamento delle peculiarità delle produzioni olivicole umbre;
  • Miglioramento delle strategie di comunicazione sul prodotto;
  • Diffusione delle conoscenze sulle metodologie di salvaguardia delle risorse agroalimentari dell’Umbria.

L’innovatività e la flessibilità degli approcci adottati in questo Progetto potranno rappresentare un modello di riferimento facilmente adottabile da tutte le tipologie di filiera olivicole in tutto il territorio regionale.